quattro passi nella storia dei porti fluviali dell'Adriatico

QUATTRO PASSI NELLA STORIA DEI PORTI FLUVIALI DELL’ADRIATICO

FATTO IL PORTO NUOVO, IL FIUME NON LO DRAGA PIU’ NESSUNO     IO E IL MIO CANE di Leonardo Badioli Scrive il “Pilota pratico” che, durante la famosa Fiera, il Misa poteva accogliere fin dentro la città centocinquanta bastimenti di 120 tonnellate a pieno carico; cosa che a guardarlo adesso ridotto a un rigagnolo non è possibile […]

Fabri Fibra è un esistenzialista

FABRI FIBRA E’ UN ESISTENZIALISTA

Da “cattivo maestro a “filosofo” che preferisce guardarsi dentro Partiamo da un dettaglio. È la prima volta in undici anni, tanti ci separano da Tradimento, primo album di Fabri Fibra uscito per una major, la Universal, che esce un lavoro del rapper marchigiano sprovvisto del Parental Advisory. Per capirci, il Parental Advisory è quell’adesivo su cui sta scritto ai […]

il futurismo nelle marche a partire dal 1922

IL FUTURISMO NELLE MARCHE A PARTIRE DAL 1922

VENTI FUTURISTI A PALAZZO DEL DUCA   Si è tenuta ieri nella Sala della Giunta comunale la conferenza stampa sull’imminente apertura della mostra dal significativo titolo “Venti Futuristi” a cura del prof. Stefano Papetti presso il prestigioso Palazzo del Duca di Senigallia. Il Sindaco Maurizio Mangialardi ha dato il benvenuto agli ospiti relatori ed ai […]

TRA IL RICCO E IL POVERO NON C’E’ LA STESSA MORALE

“Se il mio paese da solo rifiuta di pagare il debito, io non sarò qui alla prossima conferenza”. Questo disse Thomas Sankara, giovane presidente del Burkina Faso, trent’anni fa, all’annuale Conferenza dell’Organizzazione dell’Unità Africana tenutasi ad Addis Abeba il 29 settembre 1987. Sankara fu ucciso il 15 ottobre, sedici giorni dopo che ebbe pronunciato il suo discorso, che qui riproponiamo […]

Giuseppe Verdi a Senigallia

GIUSEPPE VERDI A SENIGALLIA

Dall’archivio dell’Antonelliana UNA LETTERA AUTOGRAFA DI GIUSEPPE VERDI   Tra le note che l’archivista Edoardo Fazio raccoglieva con amore e perseveranza, una ricorda la presenza di Giuseppe Verdi  nella città di Senigallia. Si tratta di una lettera nella quale il grande compositore detta le condizioni della sua venuta.      Parma, 30 maggio 1843 Carissimo […]