demanio marittimo km 278

Torna Demanio Marittimo Km 278

 

la maratona notturna che racconta l’architettura, il design e le arti

 

demanio marittimo km 278

 

Si svolge il 20 luglio 2018, al km 278 del litorale di Marzocca di Senigallia, l’ottava edizione della notte dell’architettura, delle arti, del design: Demanio Marittimo.Km-278, come sempre dalle 6 di sera alle 6 del mattino. Dedicata al tema “Coexistence”, inviterà nuovi ospiti internazionali sui palchi allestiti in riva al mare per un racconto della contemporaneità che dura fino all’alba, con talk, conferenze, workshop e produzioni live.
Il progetto è a cura di Cristiana Colli e Pippo Ciorra ed è promosso dalla rivista MAPPE –  direttore editoriale Cristiano Toraldo di Francia – con la collaborazione del MAXXI, Museo delle Arti del XXI secolo, del Comune di Senigallia, della Regione Marche e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni e associazioni culturali nazionali e internazionali.

Ogni anno su questo tratto di litorale adriatico si riunisce una comunità ampia e mobile, tenuta insieme dalla fiducia nel progetto, applicato ad architettura, arte, design, impresa, territorio e sempre diretto all’innovazione sociale. Edizione dopo edizione, questa comunità ha preso forma grazie alle centinaia di voci italiane e internazionali che la hanno
animata e a un sistema di reti che dal territorio si sono aperte alle due sponde dell’adriatico e infine a una prospettiva globale.

Riprendendo le fila dall’edizione del 2017, dove la parola chiave era proprio comunità, il tema della coesistenza, di idee, di storie, di traiettorie, di migrazioni, assume quest’anno un significato ancora più attuale.​

Alle prime luci dell’alba, il palco diventa il centro delle performance “Niggunim/sashimono di Roberto Paci Dalò e “Don’t be afraid of turning the page” di Alessandro Sciarroni. Numerose figure di grande rilievo animeranno la serata, come Giancarlo Mazzanti (Medellin), Christopher Roth (Berlino), Jan Boelen (Eindhoven), Liam Young (Los Angeles), James Taylor-Foster (Stoccolma). Alcuni contribuiranno all’ambizioso progetto di ricerc itinerante “Housing the Human”. La ricerca, a cura di Freo Majer, Joséphine Michau, Jan Boelen e Pippo Ciorra porterà alla realizzazione di 5 prototipi che saranno presentati a Copenaghen e Berlino nel 2019. Rimane anche l’obiettivo puntato sul terremoto col progetto “Terre in movimento”. Inoltre l’omaggio al “Maestro del Territorio” esplora, quest’anno, la figura mitica di Girolamo Varnelli, l’erborista preveggente fondatore dell’omonima distilleria.

 

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *