Se vi siete regalati o se vi hanno regalato un cucciolo la prima cosa da fare è scegliere un veterinario che farà la prima visita e lo seguirà per il resto della sua vita dandovi indispensabili consigli. Le cose necessarie da comprare sono: una pappa adatta ai primi mesi, due ciotole meglio se in acciaio inossidabile (una per l’acqua una per il cibo) un collare con una targhetta dove incidere il nome del cane e il vostro telefono o indirizzo, un guinzaglio da scegliere corto od estensibile. Una cuccia, una spazzola un giocattolo utile alla dentizione compatto senza parti che potrebbero staccarsi ed essere ingerite. E’ consigliabile un nome corto che tutti quelli della famiglia dovranno utilizzare: no a sopranomi che confonderebbero solo il cane. Per portarlo fuori ecco alcuni consigli e se la fa in casa non sgridatelo, dovete abituarlo voi a farla quando esce e cioè: al mattino, dopo i sonnellini o aver giocato, dopo i pasti e prima di andare a dormire. Il collare va messo che non stringa il collo mantenendo intorno ad esso “un po’ di gioco”; quando siete all’aperto dovrete preferire una zona che diventerà sempre o quasi la stessa e il suo “territorio” e ricordate di dirgli, dopo, “bravo”. Naturalmente dovrete scegliere un veterinario che lo seguirà e vi darà tanti indispensabili consigli.

Di solito i cuccioli devono restare con la madre fino ai 45-50 giorni d’età ovvero quando lo svezzamento è completo. Di taglia piccola medio o grande il cucciolo ha bisogno di un alimento specifico per il suo fabbisogno energetico che è superiore a quello di un cane adulto. I piccoli che hanno bocche e stomaci più piccoli hanno bisogno di cibo con elevate quantità di nutrienti ed energia da dare in piccole razioni. Le taglie medie necessitano di un cibo completo e bilanciato con un giusto apporto di vitamine e nutrienti specifici. Le taglie grandi che sono più soggette a problemi articolari abbisognano di una crescita graduale e controllata con poche quantità di calcio, fosforo e livello di calorie. La nutrizione di un cucciolo è importante per far sì che diventi un adulto sano.

Le crocchette, rispetto al cibo umido, si mantengono a lungo e favoriscono la salute dei denti ma non contengo acqua perciò questa dovrà essere sempre presente in una ciotola  e non esagerate con la dose perché sono concentrate. Un buon cibo deve avere proteine d’alta qualità, antiossidanti per il sistema immunitario, acidi grassi, omega 6 e 3 in giusto rapporto per l’energia e la salute del pelo. Se il cucciolo sembra sempre affamato non preoccupatevi e non cambiate le dosi: è nell’indole dei cani il voler mangiare sempre come per fare una scorta… I pasti al giorno devono essere tre poi da adulto saranno due. I cani di piccola taglia sono adulti a 8 mesi, quelli di media a 12, quelli grandi a 15, quelli giganti a 18.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *