Helena, il coraggio di una donna

premiato al Festival del Cinema Europeo

 

Il regista di San Costanzo (Ps),  Nicola Sorcinelli si aggiudica i premi per miglior corto, miglior regista rivelazione e miglior attrice protagonista Sandra Ceccarelli.

Il cortometraggio storico “Helena” del giovane regista ha fatto incetta di premi al prestigioso Festival del cinema Europeo di Catania, quest’anno ospitato all’interno del Catania Film Festival che a sua volta era all’interno della manifestazione internazionale Etna Comics, rassegna di cinema e fumetti da tutto il mondo. L’ultimo lavoro di Sorcinelli è stato selezionato tra oltre mille pellicole arrivate da tutta Europa, lavori selezionati da una prestigiosa giuria che ha posto l’attenzione solo su 16 cortometraggi e 16 film. Il risultato finale è stato a dir poco lusinghiero per Nicola che si è portato a casa ben tre statuette: miglior corto europeo, miglior regista rivelazione e miglior attrice protagonista per la bravissima Sandra Ceccarelli. La statuetta per il miglior film europeo è stata vinta dallo spagnolo Asier Altuna per “Anama”.

Il cortometraggio è ambientato durante il secondo conflitto mondiale, periodo molto caro a Sorcinelli per via della nonna ultra novantenne ancora in vita e al nonno sopravvissuto ad un campo di concentramento.

Helena è la storia di un’ausiliaria dell’esercito del Fuhrer; le era stato detto di portare i figli di ebrei in un campo di concentramento. Ma il treno in cui si trovava viene attaccato ed Helena si ritrova unica sopravvissuta assieme ad un bambino. Il suo destino non è segnato, un’ultima scelta le è concessa: ammirevole servitrice del proprio Paese oppure traditrice reietta? La tensione di una coscienza. Il coraggio di una donna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *