Oggi la ricerca scientifica dimostra che per star bene è necessario agire dall’interno fornendo all’organismo un insostituibile apporto d’aminoacidi essenziali. L’endofarmacologia sostiene: non si somministra la sostanza mancante (ad esempio le proteine, ma i suoi precursori, attraverso i quali è lo stesso organismo a produrre ciò che effettivamente gli serve. Con questa terapia si cura l’invecchiamento in quasi tutte le sue forme di manifestazione. Le mie pazienti vengono con delle richieste ben precise: eliminare le rughe, tonificare la pelle, i glutei, sostituire parte della massa grassa con quella magra, eliminare la cellulite… Con l’endofarmacologia ottengo un eccellente risultato e anche: una rimineralizzazione delle ossa, un incremento della forma psichica, migliori capacità di memoria, il potenziamento del sistema immunitario, un effetto rigenerante su organi come fegato, rene, cuore…un incremento della forma sessuale. In questo modo, la persona migliora nella sua totalità, oltre ad acquisire una pelle più elastica, tonica e giovane. Certamente per ottenere risultati rapidi è meglio avere anche un’alimentazione salutaria assumendo alimenti a base di farro. Ci sono farroteche, in aziende agricole nelle Marche, dove si dovrebbe andare per conoscere il farro e così cambiare le abitudini alimentari sbagliate. Il farro è una pianta biologica per natura, robusta che non necessita d’utilizzo di prodotti chimici. E’ ricco di fibre, aiuta nella terapia contro l’obesità (da senso di pienezza e ritarda lo stimolo della fame), il diabete (contiene carboidrati che mantengono un livello costante della glicemia), l’ipercolesterolemia, malattie metaboliche, colite (dove i pazienti hanno difficoltà ad ingerire altri tipi di fibre), previene le neoplasie intestinali. Le proteine del farro aumentano la massa magra senza caricare l’organismo di grassi inutili e dannosi, salvaguardando il fegato; il suo ricco contenuto d’acidi grassi polinsaturi, ha un’attività antinfiammatoria nei processi degenerativi cronici come l’artrosi, l’ipertrofia della prostata, ecc. Il gran contenuto di calcio aiuta nella terapia per l’osteoporosi, mentre il ferro, aiuta i pazienti con anemie, anche in gravidanza. Il sali minerali, magnesio, potassio, fosforo, rame e manganese rendono il farro un’antiossidante, antinfiammatorio, immunostimolante, anti-invecchiamento, energetico e tonificante in generale.

                                                                                                                       dott.ssa Nita Petronela, dermatologa

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *