Con votazione referendaria la Svizzera ha detto NO: non compriamo l’aereo svedese.

Come se in Italia potessimo votare pro o contro gli F-35.

La Svizzera è il solo paese al mondo ad avere una democrazia diretta.

Un regista svizzero francofono, Frédéric Gonset, ne ha realizzato un docufilm in cui riporta opinioni dei proponenti e dei votanti. Tutto un paese si agita e si interpella. 

 

 

dal nostro residente in Svizzera, Cesare Spoletini

La bataille du Gripen (Caccia bisonico della Saab svedese, preso in considerazione dall’aviazione svizzera, per nuovo acquisto, tre anni fa. Bocciato e impedito dal popolo).

Ecco il trailer in francese di questo ottimo documentario svizzero del massimo interesse. È uscito il 1° marzo (festa anniversario del Cantone e Repubblica di Neuchâtel – 1848) e sono andato a vederlo.

Entusiasta; assolutamente entusiasta!

la battaglia del gripen
locandina film

Per capire che cosa sia e come funzioni la cosiddetta “democrazia diretta” elvetica, i suoi frequentissimi “referendum” propositivi,
confermativi e abrogativi, ogni italiano (e non solo italiano…) interessato all’argomento “democrazia svizzera” dovrebbe vederlo.

È roba da cineforum, ovviamente.

Potrebbe essere un preziosissimo complemento “video” a tutti gli argomenti trattati nell’opuscolo “La democrazia diretta vista da
vicino”, presentato in maggio scorso dall’autore Leonello Zaquini al Centro sociale delle Saline di Senigallia (vedi art: Democrazia diretta elvetica, “medicina” per l’Italia)

Sul piano estetico, inoltre, il film è senza dubbio gradevolissimo; non ci si annoia mai.

Intervengono testimonianze e interviste “volanti”, di strada e di piazza, ai cittadini elvetici delle tre lingue del Paese. Non pochi gli interventi in italiano (sottotitolati nelle altre due lingue), dei cittadini ticinesi.

Impressionante, per chi non è avvezzo, nell’ascoltare come certi personaggi maneggino con disinvoltura le diverse lingue nazionali.

Purtroppo il documentario esiste solamente in due versioni, sottotitolate per il pubblico germanòfono e francofono, rispettivamente.

Schade! Dommage! Peccato; niente commento in italiano!

Io ho visto la versione commentata in audio francese.

Chi volesse, poi, gustarsi l’ascolto della dolce favella svizzero-tedesca, si accomodi. Sarà servito! L’unico personaggio a parlare in Hochdeutsch (tedesco standard) è un insegnante di scuole medie durante la sua lezione, in classe!

Il Saab JAS 39 Gripen è un caccia svedese, il primo rappresentante operativo degli aerei da combattimento e superiorità aerea appartenenti alla cosiddetta quarta generazione e mezza. Nel 2012 la Svizzera annunciò la vittoria del Saab JAS 39 Gripen nel programma d’armamento. L’ordine è stato poi rescisso in seguito alla votazione popolare in Svizzera dell’8 maggio 2014 e quindi nessun esemplare di Gripen volerà nelle forze aeree svizzere.
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *