l'arte che salva

Da Guercino a Lotto predicare è un’arte

 

Al Museo-Antico Tesoro di Loreto fino all’8 aprile 2018

 

La predica è legata a mille proverbi e modi di dire. Anche per questo la mostra L’arte che salva. Immagini della predicazione tra Quattrocento e Settecento (curata da Giuseppe Capriotti e Francesca Coltrinari, aperta fino all’8 aprile al Museo – Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto, http://museoanticotesoro.santuarioloreto.it) ha il suo fascino culturale, oltre che religioso. La predicazione ha rappresentato per secoli uno dei cardini della pratica della fede cattolica. La rassegna propone, di fatto, una riflessione storica-artistica sulle grandi figure di predicatori di diversi ordini (francescani, domenicani, agostiniani, gesuiti), sulle devozioni che promuovevano, sull’effetto della predicazione sui fedeli e sul rapporto con le altre religioni. Una quarantina gli oggetti esposti: dipinti (come quello sotto), sculture, manoscritti e volumi. Oltre a un significativo nucleo di opere salvate dal terremoto.

Paolo Conti

 

l'arte che salva
Cristo e l’adultera, 1548 – 1550, Lorenzo Lotto

 


Se vuoi approfondire i contenuti di questo articolo ecco due libri sull’argomento:

Il Guercino. Disegni, dipinti. Ediz. illustrata
Il Guercino. Disegni, dipinti. Ediz. illustrata
Lorenzo Lotto e le Marche: per una geografia dell'anima. Atti del Convegno Internazionale di studi (14-20 aprile 2007)
Lorenzo Lotto e le Marche: per una geografia dell’anima. Atti del Convegno Internazionale di studi (14-20 aprile 2007)
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “L’arte che salva

  1. La predicazione che salva e quella che travia.
    “La predicazione dell’Anticristo” nella Cappella di San Brizio,
    Cattedrale di Orvieto. Straordinaria opera (molto politica)
    di Luca Signorelli. A Loreto lo conoscono bene perché ci ha lavorato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *