Il dermatologo si occupa della pelle e dei suoi annessi: capelli e unghie. Le unghie danno tanti indizi riguardanti la salute in generale. Quelle distrofiche, facile bersaglio per le infezioni: funghi, virus e batteri se collegate alla caduta dei capelli, potrebbero indicarci un deficit di metionina, cisteina, ferro, zinco, ecc, deficit individuabile con un semplice esame del sangue. Curando solamente l’infezione, non la causa di queste unghie, questa diventerà recidivante e la cura non sarà mai sufficiente. Ogni patologia ungueale ha un protocollo ben preciso d’esami da eseguire. Mi è capitata una paziente che presentava in alcune unghie delle strie verticali marroni: melanonichia. Dopo un’anamnesi accurata, escludendo la melanonichia da farmaci, le ho prescritto una serie d’esami per valutare l’intestino e la tiroide. Gli esami della tiroide risultavano alterati allora l’ho mandata urgentemente in Endocrinologia. Risolta la patologia della tiroide (un tumore iniziale) con exeresi, poi si è risolta anche la melanonichia che per me è stata solamente una spia di qualche cosa di molto più importante. Ci sono delle unghie brune, nelle patologie endocrine come nell’adenoma ipofisario e nel melanoma; quelle chiamate “a cucchiaio” o coilonichia, nelle anemie ferriprive di lunga durata e alcune presentano le “linee di Beau” (trasversali depressioni), associate ad eventi stressanti. Le unghie con emorragie a scheggia sono associate a dei microemboli, le gialle indicano patologie polmonari, o un tumore (linfoma, carcinoma endometriale, ecc.). I fibromi periungueali potrebbero indicare patologie neurologiche perciò è utile un Rx cranio e valutazione neurologica. L’onicolisi (distacco della lamina ungueale) indica un ipertiroidismo o la psoriasi. Le teleangiectasie della piega ungueale potrebbero associarsi alla dermatomiosite, lupus eritematoso, sclerosi sistemica progressiva, patologie del tessuto connettivo. Le “Unghie di Terry”: i due terzi prossimali bianchi con il terzo distale rosso indicano insufficienza cardiaca congestizia o ipoalbuminemia associata a cirrosi epatica. Quelle con depressioni puntiformi, chiazze “a goccia d’olio”, color salmone o bianche, sono frequenti nella psoriasi.

In conclusione: Non dimentichiamoci delle nostre unghie!

 

dott.ssa Nita Petronela, specialista in dermatologia e venereologia

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *