Tra pochi giorni si vota

Libretto delle votazioni. Conoscerlo per farlo conoscere.

Cari amici,

Abbiamo collaborato in passato sul tema della “democrazia diretta moderna”.
Tra pochi giorni i cittadini italiani sarano chiamati ad usare uno di questi strumenti: il “referendum costituzionale”

Anche a prescindere dal SI o dal NO al prossimo referendum, crediamo sia importante cogliere l’occasione per fare conoscere e propagandare qualche miglioramento della democrazia diretta, che in Italia un po’ già esiste (altrimenti non ci sarebbe un Referendum) ma che meriterebbe di essere migliorata.

Per esempio occorre fare sapere che, per decidere, ci si informa usando uno strumento specifico: il “Libretto delle votazioni”.
Questo nei paesi dove esiste la democrazia diretta, dalla Svizzera, alla California come anche a Taiwan.

Dopo avere chiesto ai parlamentari italiani che venisse redatto in modo corretto (raccogliendo gli argomenti per il Si e per il No) ed ufficiale, ci siamo impegnati nel febbraio scorso tra persone e gruppi favorevoli al SI ed al NO a farlo esistere e conoscere.

Nel mese di Giugno se ne e’ parlato anche in Parlamento ed il Governo si era impegnato a farlo esistere … ma … .

Vi trasmetto il link al “Libretto” come lo si era riusciti a redigere lavorando durante il mese di febbraio (via rete, circa 50 persone di opinioni diverse) .

https://www.piudemocraziaitalia.org/wp-content/uploads/2020/07/Libretto_Informativo_referendum_2020_taglio.pdf

Qui trovate la presentazione  con altre indicazioni:
https://www.piudemocraziaitalia.org/2020/03/05/libretto-informativo-referendum-2020-sul-taglio-dei-parlamentari/

Grazie per l’attenzione.
Vi raccomandiamo di conoscere e fare conoscere questo importante strumento della democrazia diretta.

Leonello Zaquini, emigrato in Svizzera dal 1997. Ingegnere. Eletto nel Consiglio comunale della città di Le Locle, cantone di Neuchâtel. Ora è Professore Onorario della HE-ARC- Ingegnerie, University of Applied Sciences Western Switzerland e imprenditore. Ha contribuito alla redazione della legge costituzionale di iniziativa popolare “Quorum zero per più democrazia” depositata nel Parlamento italiano nell’agosto 2012. Da anni partecipa al gruppo di studio e riflessione “Atelier pour la démocratie directe“ animato da Andreas Gross e, in Italia, presenta la democrazia diretta in conferenze e seminari.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *