Artribune, una delle più influenti riviste online di arte e cultura contemporanea, dedica un lungo articolo ad uno degli autori più significativi per la storia fotografica di Senigallia. 

La rubrica i dimenticati dell’arte curata da Ludovico Pratesi, in cui l’attuale Direttore della Fondazione Guastalla per l’arte contemporanea, delinea i tratti salienti di Giuseppe Cavalli, “l’avvocato-fotografo” che in un certo senso, ha dato il via alla grande tradizione fotografica di Senigallia. 

Giuseppe Cavalli, Solitario, 1948. Collezione Famiglia Bonori, © Eredi Giuseppe Cavalli



Un personaggio che ha dato un contributo notevole alla storia della fotografia italiana, non sempre ricordato come meriterebbe, di cui Senigallia conserva una ricca documentazione donata nei primi anni 2000 dal figlio Daniele e a cui la Città della Fotografia ha dedicato, in collaborazione con gli Eredi Cavalli, la mostra Diverse Solitudini Giuseppe ed Emanuele Cavalli Fotografi, che metteva in relazione il lavoro fotografico dei due gemelli. Qui link all’articolo di Artribune.com: https://www.artribune.com/professioni-e-professionisti/who-is-who/2022/08/i-dimenticati-dellarte-giuseppe-cavalli-avvocato-fotografo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.