Al Forte Malatesta di Ascoli Piceno la prima mostra personale dell’illustratrice Elisa Seitzinger dal titolo Seitzinger Alchemica. Un percorso immersivo che racconta le tappe fondamentali del suo percorso artistico, la sua poetica, le sue ispirazioni e le tante collaborazioni con nomi illustri dell’arte, della cultura, della musica e dell’editoria.

Elisa Seitzinger è la sacerdotessa dell’illustrazione italiana. Con il suo mondo visivo popolato da creature fantastiche, riferimenti gotici e una simbologia sempre presente, l’artista piemontese è diventata un punto di riferimento imprescindibile e riconoscibile nel panorama artistico contemporaneo.

L ‘abilità di Elisa è stata piegare le esigenze professionali dei suoi committenti al suo stile così personale. E allora non solo Medioevo e bestiari e tarocchi, ma nella sua produzione troviamo illustrazioni per giornali, copertine di libri, packaging, immagini coordinate di aziende e fiere, applicazioni nel mondo della moda.

Tra riferimenti gotici e iconografia, è l’autrice della copertina di Febbre di Jonathan Bazzi. «I miei personaggi sono esseri stranianti che troneggiano sul loro palcoscenico: la superficie piatta del foglio»

Per la sua prima personale, dopo anni di intenso lavoro, Elisa Seitzinger ha scelto le Marche, e in particolare Ascoli Piceno e il Forte Malatesta, sede che ha ospitato importanti rassegne espositive.
La mostra si propone di ripercorrere le tappe fondamentali della carriera della Seitzinger, nata alle pendici del Sacro Monte Calvario a Domodossola, torinese di adozione, dove vive e lavora come illustratrice e artista visiva.
Il suo percorso, ispirato ai codici stilistici dell’arte classica, dell’arte medievale sacra e cortese, della pittura primitiva, delle icone russe, dei mosaici bizantini, dei tarocchi, dell’iconografia esoterica, degli ex-voto ma anche dall’arte visiva degli anni Venti e Trenta, parte sempre dal disegno manuale a china, inseguendo una bidimensionalità e una staticità dalla forte carica simbolica.
Le sue composizioni rivisitano l’immaginario medievale e rinascimentale attingendo anche ad un patrimonio visivo molto presente nelle immagini che popolano i monumenti della città di Ascoli Piceno.

Dal 28 Maggio 2022 al 18 Settembre 2022

ASCOLI PICENO

LUOGO: Forte Malatesta

INDIRIZZO: Via delle Terme

CURATORI: Stefano Papetti, Filippo Sorcinelli, Elisa Mori, Giorgia Berardinelli, Paolo Lampugnani

One thought on “Elisa Seitzinger, la “sacerdotessa” dell’illustrazione italiana in mostra ad Ascoli

  1. Anche l’EP “Bestiario d’amore” di quel “genio” di Vinicio Capossela ha le illustrazioni di Elisa Seitzinger. Lo conservo con grande cura, avendone anche acquistata una copia in più che ho regalato solo a persona selezionata…ciao a tutti voi dell’Ecoooo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.