Romina Antonelli_ecomarchenews

Uno spassoso monologo interpretato da Romina Antonelli

 

In scena al Gratis di Senigallia solo uno sgabello e una donna che alterna ricordi d’infanzia, passioni giovanili, ossessioni quotidiane, idee e ideali.

Nella protagonista convivono almeno quattro o cinque identità e allora, si chiede, come sarebbe stato dare più corpo all’una anziché all’altra? Tra heavy metal e bossanova, rose e stati di ebbrezza, tennis, zuppe di orzo e tentativi di tango, l’interezza è lontana. Questo spassoso monologo, Dissociata. One man woman showscritto e interpretato da Romina Antonelli, è dedicato alla fatica di tenere insieme tutti gli aspetti di noi in conflitto palese o sotterraneo: maschile e femminile, guerriero e pacifista, carnivoro e vegano. Un monologo senza personaggi, senza maschere, senza tormentoni, incidentalmente comico, abbondantemente fisico.

 

Romina Antonelli_ecomarchenews
Romina Antonelli

 

Si diploma alla Scuola del Teatro Stabile delle Marche e inizia subito a calcare le scene con la compagnia di teatro comico demenziale Teatro del Trabattello e poi nel San Costanzo Show. Con Clementina Scudiero fonda il duo Le Perfide con cui raggiunge la notorietà televisiva grazie alla selezione per “Zelig Off” su Italia Uno e “Quanto Manca” su Rai2.

Nell’ultimo anno è in scena con Oscar Genovese in “Alfio & Mara”, coppia di chef nonsense e con “Dissociata. One man woman show”. È autrice e interprete dei suoi spettacoli, direttrice artistica di ScenaFranca, rassegna di teatro contemporaneo a Montecosaro. Si è formata e ha lavorato con diversi professionisti del teatro italiano e internazionale, tra cui Edoardo Erba, Giorgio Barberio Corsetti, Francesco Niccolini, Rosetta Martellini. Ha lavorato in produzioni di Teatro del Canguro, Teatro Stabile delle Marche e Amat.

Ingresso 10€ compreso aperitivo “confluente” dopo lo spettacolo, prenotazioni al 3406120985 www.confluenze.org  www.facebook.com/assconfluenze.

Gratis Club via Bonopera 53 Senigallia

Domenica 25 febbraio ore 18:30

 

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *