Il suo ultimo lavoro “As from for away”

È uscito AS FROM FOR AWAY, nuovo lavoro del chitarrista marchigiano GIACOMO PALAZZESI, che raccoglie musiche di Tōru Takemitsu, Hans Werner Henze e John Dowland.

Disponibile su tutte le piattaforme di distribuzione digitale online, l’album è edito da MARTINVILLE, una nuova etichetta che dispone di una piattaforma proprietaria – https://martinville.it/ – da cui è possibile acquistare la musica in tre formati audio e nella quale sono presenti contenuti originali scaricabili che non si trovano sulle altre piattaforme, come testi, foto, informazioni tecniche, sugli autori e sui brani eseguiti.

AS FROM FOR AWAY

Quasi tutto novecentesco il repertorio di AS FAR FROM AWAY con un innesto ‘elisabettiano’ che intreccia il fil rouge costituito dai personaggi shakespeariani che danno il nome ai tre movimenti della “Seconda sonata” di Henze, pezzo grosso di questa produzione e vero monumento per la chitarra classica, strumento che Henze definiva “la gigantesca orchestra contemporanea“. Di Takemitsu – compositore giapponese e autore di colonne sonore dei film di Kurosawa e Teshigahara – i quattro pezzi di “All in Twilight”, ispirati ai “Twilight” di Paul Klee, musica, composta per Julian Bream nel 1987 che si inserisce in una sorta di ciclo ideale di composizioni descrittivo-naturalistiche ricorrenti nella produzione del compositore: paesaggi rarefatti, crepuscolari, nei quali sembra esclusa la presenza umana. La “Mignarda” è un’elegia per Lady Macbeth di Dowland, forse il più saturnino dei compositori dell’epoca elisabettiana che scrisse un corpus musicale tra i più ispirati, profondi e colmi di irradiante tenebrosa bellezza.

Palazzesi è stato allievo in primis di Pietro Antinori e poi di Odair Assad, Angelo Gilardino, Luigi Attademo. Importante per la sua formazione l’incontro e la collaborazione con il chitarrista catalano Carles Trepat nel 2017 in occasione dei concerti celebrativi del 200° anniversario della nascita del grande liutaio spagnolo Antonio De Torres, inventore della chitarra moderna. Suona regolarmente in Italia e all’estero in importanti festival e istituzioni musicali. Assidua e costante la sua produzione discografica iniziata nel 2016 con “Catalunya” (GuitArt) dedicato alla musica originale per chitarra di Jaume Pahissa, Gaspar Cassadó, Miguel Llobet e Manuel De Falla. Nel 2017 ha avviato una collaborazione con Marco Tullio Giordana per la colonna sonora del film “Due soldati” continuata nel 2020 con il progetto teatrale “Fuga a tre voci”, suonando musiche di Henze al fianco di Alessio Boni e Michela Cescon, basato sulla corrispondenza tra il compositore e la poetessa Ingeborg Bachmann. Suona una chitarra costruita nel 1925 dal liutaio Antonio Emilio Pascual Viudes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.