Un viaggio lungo 7 anni per insegnare il dialogo

foto di Silvia Romitelli (un momento dello spettacolo)

E’ una storia di coraggio, caparbietà e fortuna. E’ la storia di un viaggio che sembra non finire mai dall’Afghanistan all’Italia. E’ la Storia di Ena, performance per attrice che parte da Nel mare ci sono i coccodrilli (Baldini & Castoldi), romanzo di Fabio Geda entrato nel canone delle letture scolastiche. Racconta l’odissea, lunga sette anni, vissuta in prima persona da Enaiatollah Akbari, allora ragazzino, oggi uomo.

A dar voce al racconto è l’attrice Lucia Palozzi diretta da Francesco Mattioni: al centro ci sono i temi dell’accoglienza, del dialogo, della diversità tra culture. Lo spettacolo è in scena sabato 30 marzo al Teatro Cotini di Staffolo (An) (ore 18, €5, tel. 334.1684688). Storia di Ena fa parte della rassegna “Adole-Scena, un percorso teatrale per ragazzi, adulti e genitori ideato dall’Associazione Teatro Pirata, che prosegue il prossimo 11 aprile con Lezioni di famiglia al Teatro G.B. Pergolesi di Jesi.

Severino Colombo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.